il-nostro-caffe

 Da dove vengono i nostri caffè?

Vogliamo offrirvi un caffè che sia un’esperienza, un caffè indimenticabile. Con passione e competenza seguiamo passo passo tutta la storia dei nostri chicchi di caffè. Dalla nascita, alla maturazione, fino alla raccolta, per farti assaporare un gusto unico.

È per questo motivo che per le nostre miscele scegliamo i migliori caffè di Costa Rica, Guatemala, Brasile, Nicaragua, El Salvador e ovviamente, Etiopia, dove il caffè è nato.

El Salvador

Subito a sud del Guatemala, il piccolo stato di El Salvador produce caffè Arabica naturale lavato e Maragogype destinato sopratto al mercato estero – 2/3 della produzione è infatti per l’esportazione.

Il caffè viene prodotto in altitudine ed è caratterizzato da un gusto leggero, dolce e dall’acidità moderata; quello invece proveniente da altitudini minori è più corposo e viene denominato Central Standard.

Costa Rica

Il Costa Rica attuale deve molto al commercio del caffè, che viene qui detto grano de oro.
I primi sacchi vennero esportati a Panama, Cile e Inghilterra negli anni Venti e Trenta del XIX secolo; da allora le produzioni del Costa Rica, che si distinguono per l’ottima qualità, hanno sempre rappresentato un orgoglio ed una risorsa importante per il paese. Il territorio è un ambiente ideale per il caffè: il suolo è vulcanico, ricco di azoto e fosfati e il clima perfetto ad alte quote, fra i 1400 e i 1700 metri, a cui il caffè viene coltivato.
Viene coltivato soprattutto Arabica in varietà dal corpo pieno e dolce e con una spiccata acidità.

Guatemala

In Guatemala la coltivazione del caffè risale al 1773 ed è stata introdotta dai padri Gesuiti.
La produzione è una delle migliori del mondo, soprattutto alle altitudini maggiori: l’aria fredda che soffia sulle montagne dei Cuchumatanes consente di coltivare caffè fino a 1900 metri. Le varietà coltivate sono soprattutto Arabica lavato e Robusta. Gli arabica prodotti hanno un profumo speziato e un aroma di cioccolato.

Brasile

Il Brasile è il primo produttore mondiale di caffè Arabica non lavato e soddisfa gran parte della richiesta mondiale.
Coltivato a varie altitudini, dai 200 ai 1.000 metri s.l.m., l’Arabica del Brasile viene esportato in numerose qualità.

Etiopia

In Etiopia, e più precisamente nella Caffa, le piante di caffè crescono spontaneamente: l’Etiopia è l’unico paese al mondo in cui le piante si trovano allo stato selvatico. Varietà tipiche della zona sono l’Harrar e il Ghimbi.

Nicaragua

In Nicaragua la coltivazione di caffè è relativamente recente rispetto ad altre aree dell’America ma comunque di ottima qualità. Le coltivazioni sono presenti un po’ a tutte le altitudini, dai 500 ai 2.000 metri s.l.m. Particolare degno di nota è che in Nicaragua crescono i chicchi più grandi del mondo di Maragogype – la varietà più grande di Arabica, detta proprio per questo “chicco elefante”.

La torrefazione secondo noi

 

La torrefazione del caffè è chiamata anche tostatura ed è la fase centrale della produzione del caffè.

Che la tostatura sia fatta ad arte è essenziale per avere un prodotto di qualità. Il chicco di caffè, ancora verde, viene tostato attraverso l’aria calda per renderlo leggero, friabile e conferirgli quel particolare sapore e aroma che ha creato la bevanda di cui si sono innamorati sia l’occidente che l’oriente.

Noi i nostri chicchi li tostiamo uno a uno mettendo in pratica gli insegnamenti della tradizione e aiutandoci con le belle macchine della modernità. In ognuno dei nostri caffè sentirai passione ed esperienza e tanto, tanto amore per quello che facciamo.

Le materie prime vengono selezionate con attenzione e cura: è sempre l’esperienza artigianale che guida i passaggi della nascita del caffè.

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text.
0

Start typing and press Enter to search